Ultima modifica: 22 Gennaio 2020

Funzionigramma

Funzionigramma a.sc. 2019-2020

Incarichi e funzioni dei docenti

Primo Collaboratore del Dirigente Scolastico (ex vicario) – Prof.ssa Mariella Lupone

  • Sostituzione del D.S. in caso di assenza per impegni istituzionali, malattia, ferie, permessi, con delega alla firma degli atti;
  • Supporto alla gestione dei flussi comunicativi interni ed esterni
  • Sostituzione dei docenti assenti su apposito registro con criteri di efficienza ed equità in raccordo con il secondo Collaboratore e i Coordinatori di plesso;Coordinamento della vigilanza sul rispetto del regolamento d’Istituto da parte degli alunni e genitori (disciplina, ritardi, uscite anticipate, ecc);
  • Controllo firme docenti alle attività collegiali programmate;
  • Coordinamento di Commissioni e gruppi di lavoro e Raccordo con le funzioni strumentali e con i Referenti/Responsabili di incarichi specifici operanti nell’Istituto, con particolare riguardo alla Scuola secondaria di I grado
  • Contatti con le famiglie;
  • Supporto al lavoro del D.S. e partecipazione alle riunioni periodiche di staff.

 Secondo Collaboratore del Dirigente Scolastico: Insegnante Fiorenza Pelucchi

  • Collaborazione con il D.S. ed il Docente Collaboratore (ex Vicario)
    • nelle sostituzioni giornaliere dei docenti assenti (scuola dell’infanzia e primaria);
    • per il controllo del rispetto del regolamento d’Istituto da parte di alunni e famigli e (disciplina, ritardi, uscite anticipate, ecc)
    • per il supporto ai flussi informativi e comunicativi interni ed esterni
    • Raccordo con le funzioni strumentali e con i Referenti/Responsabili di incarichi specifici operanti nell’Istituto, con particolare riguardo alla scuola primaria
    • Coordinamento delle attività di documentazione educativa e organizzativa
    • Supporto al lavoro del D.S. e partecipazione alle riunioni periodiche di staff

Coordinatori di plesso (fiduciari): Insegnante Monica Mascarello (Infanzia Parè) , insegnante  Valsecchi Lorenza (Infanzia Limonta), insegnante  Angelini Flavia (Primaria Leopardi),  prof.ssa Pellicanò Caterina (Secondaria Vassena)

  • Collaborazione con il D.S. ed i Docenti Collaboratori del DS 
  • Segnalazione tempestiva delle emergenze
  • Verifica giornaliera delle assenze, delle sostituzioni delle eventuali variazioni d’orario
  • Vigilanza sul rispetto del Regolamento di Istituto (alunni e famiglie)
  • Raccordo con le funzioni strumentali e con gli eventuali Referenti/Responsabili di incarichi specifici nei plessi
  • Supporto ai flussi comunicativi e alla gestione della modulistica
  • Collegamento periodico con la Direzione e i docenti Collaboratori
  • Contatti con le famiglie

Gruppo di lavoro – STAFF di direzione: è formato dal DSGA Mariangela Vanoli, dai collaboratori del dirigente, dai coordinatori di plesso e dalle funzioni strumentali.

Comitato per la valutazione dei docenti

Rinnovato dalla Legge 107/2015. Ha il compito di valutare l’anno di formazione e prova del personale docente ed esprime parere sulla conferma in ruolo dei docenti in formazione e prova. E’ composto dal Dirigente Scolastico, 3 docenti, 1 membro esterno nominato da USR.   E’ presieduto dal Dirigente Scolastico. Ha anche il compito di individuare i criteri per la premialità dei docenti; in questo ruolo ai componenti indicati si aggiungono 2 genitori individuati dal Consiglio di Istituto. 

Coordinatore del Consiglio di classe – Scuola secondaria di I grado

Coordina la programmazione di classe relativa alle attività sia curricolari che extra-curricolari, attivandosi in particolare per sollecitare e organizzare iniziative di sostegno agli alunni in difficoltà, soprattutto nelle classi iniziali e in quelle in cui sono nuovi inserimenti; Costituisce il primo punto di riferimento per i nuovi insegnanti circa i problemi specifici del consiglio di classe, fatte salve le competenze del dirigente. Si fa portavoce delle esigenze delle componenti del consiglio, cercando di armonizzarle fra di loro. Informa il dirigente sugli avvenimenti più significativi della classe, riferendo sui problemi rimasti insoluti.  Mantiene il contatto con i genitori, fornendo loro informazioni globali sul profitto, sull’interesse e sulla partecipazione degli studenti, fornisce inoltre suggerimenti specifici in collaborazione con gli altri docenti della classe soprattutto nei casi di irregolare frequenza ed inadeguato rendimento. Alla nomina di coordinatore di classe è connessa la delega a presiedere le sedute del Consiglio di classe, quando ad esse non intervenga il dirigente scolastico.

Funzioni strumentali

Ciascuna Funzione Strumentale (da ora in poi indicata come FS) opera sulla base di uno specifico progetto che indica gli obiettivi e le modalità di lavoro. Ciascuna FS coordina un gruppo di lavoro a supporto della condivisione e della diffusione delle iniziative. A conclusione dell’anno scolastico, le FS presentano una relazione di verifica degli interventi effettuati.

Le FS sono figure di sistema, svolte da insegnanti in servizio nei tre gradi scolastici, che si occupano di promuovere, organizzare e coordinare  le attività nelle seguenti aree:

DISABILITA’:Bonaiti Teresina, Luviè SimonaAgevolare l’evoluzione del percorso formativo globale degli alunni diversamente abili in condivisione e cooperazione tra  scuola, famiglia, ASL  ed enti locali
VALUTAZIONE/POF/RAV/PTOF/PdM:
Tomaselli Domenica, Viganò Stefania
Valutazione: elaborazione del Rapporto di AutoValutazione e del Piano di Miglioramento
ORIENTAMENTO: Marco MagniFornire informazioni per la scelta della scuola primaria e secondaria di primo grado; favorire percorsi  di orientamento per la conoscenza e consapevolezza del sé; fornire informazione e consulenza per la scelta della scuola secondaria di secondo grado; organizzare progetti ponte tra diversi gradi scolastici.
 INTERCULTURA
Clivati Edvige, Pezzano Fortunato
 favorire una positiva scolarizzazione dei bambini non italofoni per garantire pari opportunità di apprendimento e di inserimento sociale
INCLUSIONE:Regazzoni Mariella, Angelini Flavia, Marelli Elena Individuare azioni educative preventiva volte ad evidenziare gli aspetti comportamentali, funzionali e culturali degli alunni, evitando la strutturazione di eventuali situazioni disadattanti; realizzare una collaborazione costruttiva con gli Enti del territorio preposti ad occuparsi del disagio; realizzare un clima favorevole alle relazioni tra i componenti del processo educativo
SITO WEB E TECNOLOGIA Francesco GuzzettiResponsabile dell’Informatica e delle attività multimediali
Diffusione (cultura) dei linguaggi multimediali;
Cura del sito web e preparazione dei materiali informativi e formativi per utenza interna ed esterna;
Dematerializzazione relativa al registro elettronico e alle circolari on-line;
Informazione e formazione del personale scolastico (docenti e ATA)
Affiancamento della dirigenza e delle Funzioni Strumentali
Affiancamento e consulenza dei docenti

Dipartimenti disciplinari

  • Elaborare ipotesi e strumenti per la Costruzione del curricolo verticale (italiano, matematica, inglese, storia) in collaborazione con esperti esterni Definire e monitorare lo svolgimento delle prove comuni (prove d’ingresso e d’uscita, verifiche etc.)
  • Individuare traguardi/obiettivi/criteri di valutazione per aree/ambiti disciplinari, per materie, in verticale
  • Coordinare le attività di formazione (in raccordo con le funzioni strumentali )
  • Gruppo di Lavoro Piano di inclusione 
    • Elaborare il piano di inclusione annuale e coordinare gli interventi per i Bisogni Educativi Speciali 
  • Gruppo accoglienza degli alunni di cittadinanza non italiana 
    • Raccogliere informazione sul bambino, sul percorso scolastico e sulla sua biografia
    • Gestire Colloqui con la famiglia  alla presenza del mediatore culturale ed esperti per la rilevazione delle competenze e  per compilare il profilo scolastico in entrata
    • Proporre l’assegnazione nuovi alunni alle classi
    • Elaborare lo schema di riferimento del Piano di Studio Transitorio; offrire consulenza ai docenti sul suo utilizzo
    • Programmare laboratori linguistici e interventi individualizzati
    • Promuovere attività di tipo interculturale nelle classi.
    • Promuovere sinergie con gli enti del territorio
  • Gruppo  Integrazione Handicap
    • Elaborare lo schema di riferimento del Dossier alunno (PEI);
    • Offrire consulenza ai docenti sul suo utilizzo
    • Definire progetti per specifiche esigenze
    • Organizzare degli spazi per specifiche esigenze
    • Favorire la continuità tra i diversi gradi scolastici e il raccordo tra i vari docenti di sostegno
    • Promuovere sinergie con gli enti del territorio
  • Gruppo Inclusione 
    • Elaborare lo schema di riferimento del Piano di Inclusione (PEP);
    • Offrire consulenza ai docenti
    • Promuovere attività di rilevazione precoce delle difficoltà di apprendimento
    • Fornire strumenti per migliorare la relazione docente/alunno
    • Promuovere la formazione dei docenti sul disagio
    • Gestire lo Sportello di consulenza psico-pedagogica
    • Coordinare attività con il Servizio Civile
    • Promuovere sinergie con gli enti del territorio
    • Piano educativo personalizzato alunni DSA                                                                           
  • Gruppo di lavoro Rapporti con il territorio – Cittadinanza e Costituzione   
    • Promuovere progetti specifici su ambiente, cittadinanza, memoria
    • Favorire e coordinare i  progetti in continuità tra gradi scolastici e con i soggetti del territorio
    • Potenziare la ricaduta didattica dei progetti in verticale;
    • Favorire e coordinare i rapporti con i soggetti del territorio
  • Gruppo di lavoro Orientamento -Continuità
    • Definire iniziative in verticale tra i diversi gradi scolastici: Progetti Ponte
    • Definire il quadro di riferimento per le attività orientative nelle singole classi
    • Progettare azioni e interventi  per l’orientamento scolastico in ogni grado scolastico
    • Curare la diffusione di informazioni e la comunicazione con l’utenza 
  • Gruppo di lavoro Autovalutazione e miglioramento
    • Elaborazione del Rapporto di AutoValutazione e del successivo Piano di Miglioramento



Link vai su